Costruire sul costruito

La mostra Costruire sul costruito di Susanne Waiz presenta diciannove progetti realizzati in Alto Adige che rispecchiano possibili approcci al patrimonio edilizio esistente. Composta da fotografie in grande formato e quadri sonori sulla storia dei singoli lavori, si propone come un percorso quasi poetico sul tema in questione. Lupo Burtscher ha realizzato il design della mostra e progettato il libro a essa correlato.

1/13Costruire sul costruito. Catalogo

2/13Costruire sul costruito. Catalogo

3/13Costruire sul costruito. Catalogo

4/13Costruire sul costruito. Catalogo

5/13Costruire sul costruito. Catalogo

6/13Costruire sul costruito. Catalogo

7/13Costruire sul costruito. Catalogo

8/13Costruire sul costruito. Catalogo

9/13Costruire sul costruito. Catalogo

10/13Costruire sul costruito. Catalogo

11/13Costruire sul costruito. Catalogo

12/13Costruire sul costruito. Catalogo

13/13Costruire sul costruito. Catalogo

1/6Costruire sul costruito. Mostra

2/6Costruire sul costruito. Mostra

3/6Costruire sul costruito. Mostra

4/6Costruire sul costruito. Mostra

5/6Costruire sul costruito. Mostra

6/6Costruire sul costruito. Mostra

“Costruire sul costruito” è una metafora per designare nuove architetture in un contesto storico. Un approccio rispettoso e basato sulla conoscenza del patrimonio architettonico non è in contrasto con l’architettura contemporanea: il dialogo tra vecchio e nuovo offre piuttosto l’opportunità di reinterpretare le strutture esistenti e di migliorare la destinazione d’uso o di crearne una nuova. Nel libro Costruire sul costruito vengono illustrati esempi recenti di valorizzazione e recupero di edifici storici in Alto Adige. L’analisi spazia da un castello medievale a dimore urbane e masi, fino alle testimonianze dell’architettura moderna.

(Testi: Studio Waiz)

Cliente

Folio Verlag, Lungomare

Anno

2005

Curatori

Susanne Waiz

Editori

Folio Verlag

Documentazione fotografica

Luca Meneghel

Costruire sul costruito