In che misura le nostre opinioni sul presente sono definite dalla terminologia? In che misura le parole ci definiscono? Chi definisce le parole? Cosa è nascosto dietro di esse? Insieme ai partner del progetto, per Utopia Europa Lupo Burtscher ha tradotto tre domande in cinque poster e ha aperto una pagina web di commento al progetto.

1/5

2/5

3/5

4/5

5/5

1/3

2/3

3/3

Il progetto Utopia Europa (un’iniziativa di Literatur Lana, Lungomare e NIDS) si sviluppa come contributo di partecipazione riflessiva sulle questioni e gli assetti che in Europa stanno trovando una nuova formulazione in seguito ai recenti movimenti migratori. Quale crisi? Quale paura? Quale confine? è un’analisi di alcuni termini che in questo momento storico sembrano onnipresenti e che hanno un impatto enorme su come vediamo il presente. In esse non vi è la pretesa di muovere rimproveri, di ammonire o convertire. Si tratta piuttosto di scovare le insicurezze e le esperienze di un continente in fase di cambiamento e di provare a dar loro una forma, in vista di un esito aperto, il cui obiettivo costante sia una società civile contraddistinta da rispetto reciproco e umanità.

Una campagna di manifesti accompagna il fulcro tematico dell’utopia attorno al quale ognuna delle tre istituzioni ha sviluppato e dato luogo a diverse azioni e manifestazioni. I manifesti riprendono concetti che attraversano il presente in maniera così determinante che il peso del loro significato li rende confusi e indistinti. I gradienti di colore in varie forme e toni forniscono un’ancora visiva per le tre domande, mentre le voci di vari autori pubblicate sulla pagina web forniscono dichiarazioni personali in proposito.

Cliente

Literatur Lana, Lungomare, NIDS – Neues Institut für Dramatisches Schreiben

Anno

2016

Team progetto

Adeline Vieira